Foam Roller

723

Il Foam Roller è un attrezzo usato in campo fisioterapico per effettuare trattamenti miofasciali (SMR) in modo autonomo. Questa tecnica viene utilizzata da atleti e fisioterapisti per inibire i muscoli iperattivi e contratti. E’ una forma di stretching che utilizza il concetto di inibizione autogena per migliorare l’estensibilità dei tessuti molli, rilassando il muscolo agonista e permettendo l’attivazione del muscolo antagonista.

Questa tecnica può essere efficace per molti muscoli, tra cui:. gastrocnemio, gran dorsale, piriforme, adduttori, quadricipiti, muscoli posteriori della coscia, flessori dell’anca, della colonna vertebrale toracica (trapezio e romboidi), e tensore della fascia lata. Bisogna far rotolare il rullo di schiuma sotto ogni gruppo muscolare contratto fino a creare una zona morbida, mantenendo la pressione sulle zone sensibili (noti come punti di innesco) per 30 fino a 60 secondi.

L’apparecchiatura utilizzata di solito è costituita da un cilindro in schiuma di diverse dimensioni; comunemente di 12 pollici di lunghezza, 6 pollici di diametro. Esiste una varietà di densità nella schiuma dei rulli, spesso indicata con il colore del rullo.

Potrebbe interessarti:

  1. Il Foam Roll come strumento per migliorare la flessibilità degli hamstrings.
  2. L’effetto dello stretching dinamico sulla flessibilità degli hamstrings rispetto al ritmo spino-pelvico.
  3. Gli effetti del Self Myofascial Release, usando un rotolo di schiuma, sul ROM, sul recupero muscolare e sulle prestazioni: una revisione sistematica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here