L’importanza dei cani nella riabilitazione: CAT e Pet Therapy

3635

La Canine-assisted therapy (CAT) è ampiamente utilizzata in regime ambulatoriale, ma ci sono pochi studi pubblicati in letteratura per quanto riguarda il suo utilizzo, l’efficacia e la sicurezza in ambito ospedaliero. L’obiettivo primario di questa revisione è stato quello di consolidare le informazioni pubblicate per quanto riguarda l’efficacia e la sicurezza della CAT nella popolazione ospedaliera.

L’obiettivo secondario era di valutare eventuali problemi di sicurezza connessi con la CAT. I database PubMed, MEDLINE Ovidio, e Web of Knowledge sono stati utilizzati per ricercare gli studi di settore che andavano da aprile 2003 ad aprile 2013, con i termini “canine-assisted therapy” e “pet therapy”.

La revisione della letteratura ha rivelato 429 articoli totali con i termini di ricerca utilizzati. La revisione della letteratura di questo studio ha quindi mostrato che in ambito ospedaliero, la CAT è una terapia efficace tra i pazienti di tutte le età e con vari problemi di salute ed è sicura, senza infezioni trasmesse segnalate.

English Abstract 1

Ancora più efficace in bambini che presentano la sindrome da deficit dell’attenzione e iperattività (ADHD) Uno studio evidenzia che i genitori hanno riportato miglioramenti nelle abilità sociali dei bambini, comportamenti prosociali e diminuzione di comportamenti problematici. In diversi studi, la gravità dei sintomi ADHD diminuisce durante la pet therapy. I risultati infatti suggeriscono che la CAT offre una nuova strategia terapeutica che può aumentare gli interventi cognitivo-comportamentali per i bambini con ADHD.
Potrebbe interessarti:
  1. Vasodilatazione intensiva nella zona del dolore sciatico dopo dry-needling.
  2. La prevalenza di un episodio di mal di schiena.
  3. La vertigine cervicogenica: educazione terapeutica del paziente ed esercizi.
  4. Nanismo acondroplastico
  5. Ultimi articoli

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here