Confronto della posizione, della profondità, della qualità e dell’intensità del dolore indotto sperimentalmente in 6 muscoli lombari.

4264

Il modello di dolore proveniente da prove sperimentali in sede lombare appare diffusa. Tutto questo perché le informazioni sensoriali dei muscoli della zona lombo-sacrale convergono, l’innervazione sensoriale si estende su più livelli vertebrali, e perchè le persone colpite da low back pain hanno difficoltà a rappresentare con precisione la posizione dolorosa sulle mappe del dolore standardizzate.
Lo scopo di questo studio è stato quello di fornire una conoscenza della percezione del dolore più specifica, provocata da una stimolazione nociva, con nuove concezioni spaziali di profondità e di posizione di 6 muscoli lombari.

E’ stata iniettata una soluzione di salina ipertonica (1 ml, 7% di NaCl) nel ventre muscolare del lunghissimo del torace (LO), del quadrato dei lombi (QL), del multifido superficiale (SM), e multifido profondo (DM) a livello delle vertebre lombari L4-L5 sotto controllo ecografico su 6 sessioni. Quindici partecipanti hanno riferito la profondità, la posizione, l’intensità, le dimensioni e la qualità descrittiva del dolore per tutto il periodo doloroso (~14 min).

Il dolore più profondo è stato segnalato per il multifido profondo in zona L4/L5, rispetto a tutti gli altri muscoli presi in esame. Il dolore più craniale è stato segnalato per il lunghissimo del torace rispetto agli altri muscoli. Il dolore più laterale è stato segnalato per il quadrato dei lombi rispetto a tutti gli altri muscoli in zona L/4. Il dolore più intenso era maggiore nel multifido superficiale e profondo rispetto a tutti gli altri muscoli (per ~3 minuti). Qualità descrittive del dolore variano leggermente tra i muscoli.

In conclusione, la profondità e la posizione laterale possono essere i descrittori più critici per determinare l’origine del dolore muscolare lombare acuto. Regioni sovrapposte di dolore possono essere spiegate con la convergenza di campi recettivi, innervazione di fascicoli dei due multifido a più segmenti lombari, e la convergenza di input sensoriali da muscoli diversi agli stessi corpi vertebrali.

English Abstract

Potrebbe interessarti: 

  1. Chronic Low Back Pain e approcci complementari alla salute: ciò che la scienza dice.
  2. Esercizio e trofismo del muscolo multifido in caso di lombalgia: una breve rassegna.
  3. Analisi elettromiografica superficiale dei muscoli del Core e dell’anca durante esercizi di riabilitazione specifici in side-bridge sulla colonna vertebrale in posizione neutra.
  4. Ultimi articoli

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here