Il carico ottimale per la produzione della forza massima durante gli esercizi di resistenza della metà inferiore del corpo.

3903
Lo sviluppo della forza muscolare è spesso un obiettivo chiave nei programmi di valorizzazione delle prestazioni sportive.
Lo scopo di questo studio è stato quello di esaminare l’effetto del carico sulla potenza di picco durante lo squat, il jump squat, il power clean, e lhang power clean, integrando così i risultati di vari studi per fornire la forza e il condizionamento professionale con un’evidenza più affidabile, sulla quale basare la progettazione del programma.
Una ricerca nei database elettronici [MEDLINE (SPORTDiscus), PubMed, Google Scholar e Web of Science] è stata condotta per identificare tutte le pubblicazioni fino al 30 giugno 2014. Un totale di 27 studi, con 468 soggetti, è stato incluso nelle analisi statistiche. Il carico generale, in ogni studio, è stato classificato in tre grandi gruppi relativi a tre zone di intensità: nella Zona 1 erano rappresentati esercizi con un’intensità media da 0 a 30% di una ripetizione massima (1RM); nella Zona 2 tra il 30 e il 70%; nella Zona 3 ≥70%.
Questi risultati hanno mostrato diversi carichi ottimali per ogni esercizio esaminato.
Lo squat garantisce un carico ottimale per lo sviluppo della forza massima con carichi moderati (da> 30 a <70% di 1RM).
Carichi più leggeri (≤30% di 1RM) hanno mostrato la più alta produzione di potenza di picco nel jump squat. 
Carichi più pesanti (≥70% di 1RM) hanno determinato una maggiore produzione di forza massima nel power clean e nell’hang power clean.
Questa meta-analisi dei risultati provenienti dalla letteratura pubblicata, fornisce una guida per i carichi ottimali specifici di esercizi per lo sviluppo della forza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here