Lo stigma del peso corporeo nella pratica fisioterapica: la percezione del paziente delle interazioni con i fisioterapisti.

4278
La gestione del peso è sempre più considerata parte del campo di applicazione della pratica fisioterapica, al fine di migliorare i risultati del paziente, ad esempio, riducendo il carico sulle articolazioni, o migliorare il dolore cronico. Tuttavia, le interazioni con i pazienti che coinvolgono il peso possono provocare la percezione dei pazienti di un giudizio negativo da parte dei professionisti della salute, che può portare a risultati peggiori sul trattamento. Non è stato ancora studiato come le interazioni fisioterapista/paziente che coinvolgono il peso siano percepite dai pazienti.
L’obiettivo dello studio è stato quello di esplorare la percezione dei pazienti delle interazioni con i fisioterapisti che hanno coinvolto il peso corporeo, e studiare come queste percezioni possano informare la pratica della fisioterapia.
Sono state condotte interviste faccia a faccia con i pazienti durante la fisioterapia, con follow-up tramite interviste condotte per telefono. I dati sono stati analizzati tematicamente.
I primi colloqui si sono svolti durante la fisioterapia, con follow-up tramite interviste condotte due settimane dopo. Le interviste sono state registrate, trascritte e analizzate utilizzando linductive thematic method stabilito da Braun e Clarke .
Sono state analizzate trenta interviste di 15 pazienti. Sono stati individuati quattro temi principali relativi al peso:
1) la percezione che fare fisioterapia comprendeva preconcetti, l’ambiente fisico, e l’esposizione del corpo
2) l’enfasi posta sul peso nelle interazioni con la fisioterapia
3) gli stili di comunicazione
4) la percezione di un giudizio.
Alcuni pazienti percepivano giudizi negativi di peso dagli elementi di interazione con la fisioterapia e dall’ambiente in cui stavano. I fisioterapisti devono essere consapevoli di questa percezione, perché può portare a risultati peggiori sui pazienti e i pazienti stessi potrebbero evitare gli appuntamenti di fisioterapia. I risultati suggeriscono che le strategie per contrastare lo stigma del peso corporeo includono due punti chiave: regolare l’ambiente fisico della clinica, che deve raffigurare una comprensione delle determinanti complessità negative del sovrappeso; impiegare stili di comunicazione collaborativi e non giudicanti, nelle interazioni con i pazienti.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here