Stretching del muscolo gastrocnemio: è più efficace in pronazione o in supinazione dell’articolazione sottoastragalica?

5550
Gli esercizi di stretching sono comunemente prescritti per i pazienti e per gli individui sani che presentano una rigidità del muscolo gastrocnemio.
L’obiettivo dello studio è stato quello di determinare se gli individui presi in esame mostrassero maggiore flessione dorsale della caviglia/retro-piede dopo un programma di stretching al gastrocnemio con l’articolazione sottoastragalica (STJ) posizionata in supinazione rispetto alla pronazione.
22 volontari con storia corrente o recente di traumi cumulativi agli arti inferiori e rigidità del muscolo gastrocnemio (età media 28 anni) sono stati assegnati in modo casuale a due gruppi con lo stretching associato ad un posizionamento della STJ sia in pronazione (n = 11) che in supinazione (n = 11).
Il programma riabilitativo, della durata di 3 settimane, ha previsto una serie di esercizi di stretching a casa, utilizzando un modello per posizionare la sottoastragalica sia in pronazione che in posizione supina.
Un sistema di analisi del movimento, con una fotocamera Vicon, ha misurato la flessione dorsale della caviglia/retro-piede a tutti i partecipanti durante lo stretching con la STJ posizionata sia in pronazione che in supinazione, prima e dopo il programma di tre settimane di stretching del gastrocnemio.
Un modello misto a 2 vie ANOVA ha rivelato una significativa interazione. Al post-test, il gruppo che ha eseguito il programma di stretching di 3 settimane con la STJ posizionata in pronazione ha dimostrato maggiore flessione dorsale della caviglia/retro-piede rispetto al gruppo che ha eseguito il programma di stretching con la STJ posizionata in supinazione.
Dopo un programma di 3 settimane di stretching del gastrocnemio, misurando la flessione dorsale con la STJ posizionata in supinazione o in pronazione, i partecipanti che hanno completato il programma di stretching hanno mostrato maggiore flessione dorsale della caviglia/retro-piede con la STJ posizionata in pronazione rispetto ai partecipanti che hanno completato il programma di stretching con la STJ posizionata in supinazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here