La densità ossea della grande tuberosità della testa dell’omero cambia nei pazienti con più di 70 anni?

2355

INTRODUZIONE:
Non ci sono studi pubblicati sulla densità ossea della grande tuberosità dell’omero, che potrebbe influenzare la stabilità del reinserimento dei tendini attraverso ancore di sutura. L’obiettivo degli autori di questo studio è stato quello di determinare l’influenza dell’età, del sesso e del tipo di lesione sulla qualità dell’osso nella grande tuberosità.

METODOLOGIA:
Novantotto pazienti di età superiore ai 60 anni sono stati inclusi nello studio in questi termini: 41 senza sofferenza della cuffia dei rotatori e 57 con una fase isolata 1 o 2 di sofferenza del muscolo sovraspinoso con infiltrazione adiposa (FI) ≤ 2. Le zone di misurazione includevano l’osso spugnoso che si trova sotto la corteccia della grande tuberosità. Le misurazioni sono state prese sia di in prossimità della lesione sia medialmente alla grande tuberosità nel caso in cui i tendini della cuffia dei rotatori non risultassero sofferenti. Sono state misurate la media, la densità massima e minima dell’osso e la deviazione standard (SD) in ogni regione con il software OsiriX.

RISULTATI:
I due gruppi erano simili per l’età (73), il lato indagato e la densità ossea media. L’ètà over 70 anni è stata un fattore predittivo per l’osteoporosi della grande tuberosità, in presenza o meno di una lesione di uno dei tendini della cuffia dei rotatori. E’ stato osservato minor quantità dell’osso trabecolare nelle donne con lesioni della cuffia. La fase 2 di retrazione della cuffia dei rotatori era predittiva di osteoporosi della grande tuberosità.

CONCLUSIONE:
Questo è il primo studio in letteratura che valuta la densità ossea della grande tuberosità in relazione alla presenza o meno di uno strappo della cuffia dei rotatori nella popolazione anziana. L’essere donna, avere un’età maggiore di 70 anni e presentare una fase 2 di retrazione della cuffia dei rotatori sono i fattori di rischio principali per l’osteoporosi della grande tuberosità della testa omerale. L’osteoporosi non è grave, e normalmente la qualità dell’osso osteoporotico della grande tuberosità non limita comunque la stabilità delle ancorette durante l’intervento.

English Abstract

Full English Version PDF

Potrebbe interessarti: 

  1. Il ruolo dell’artroscopia nel trattamento dell’osteo-artrosi del ginocchio.
  2. Biomeccanica e meccanismi patologici dell’articolazione femoro-rotulea.
  3. Concetti attuali nel trattamento della tendinopatia rotulea.
  4. Ultimi articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here