La terapia fisica strumentale per la capsulite adesiva (spalla congelata).

4080

La capsulite adesiva (chiamata anche spalla congelata) è una condizione comune caratterizzata da comparsa spontanea di dolore, progressiva limitazione dei movimenti della spalla e disabilità che limita le attività della vita quotidiana, del lavoro e del tempo libero. Tutto il campo della terapia fisica strumentale, che mira a ridurre il dolore e migliorare la funzione tramite un aumento di energia (elettrica, sonora, luminosa, termica) nel corpo, è spesso fornito come componente di un intervento di riabilitazione.
Questo studio Cochrane è una revisione di una serie di studi che trattano un aggiornamento degli “interventi di fisioterapia per il dolore alla spalla”.

L’obiettivo degli autori è stato quello di sintetizzare le prove disponibili per quanto riguarda i benefici e i rischi delle terapie fisiche strumentali, applicate da sole o in combinazione con altri interventi, per il trattamento della capsulite adesiva.

Le fonti degli studi revisionati sono state CENTRAL, MEDLINE, EMBASE, CINAHL Plus, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), ClinicalTrials.gov, International Clinical Trials Registry Platform (ICTRP), ricerche cliniche registrate fino a maggio 2014, senza restrizioni per lingua, e altri articoli di revisione scientifica.

Nella revisione sono stati inclusi studi randomizzati controllati (RCT) e studi clinici controllati con un metodo quasi-randomizzato di allocazione che ha incluso adulti con capsulite adesiva e confrontato qualsiasi modalità elettroterapica al placebo, a nessun trattamento, a una diversa modalità elettroterapica, o a qualsiasi altro intervento.

Le due questioni principali nelle quali la revisione si è concentrata sono state: se le modalità di elettroterapia sono efficaci rispetto al placebo o a nessun trattamento, o se queste sono un complemento efficace alla terapia o all’esercizio manuale (o ad entrambi). I principali risultati di interesse erano il sollievo dal dolore del partecipante del 30% o più, il dolore generale, la funzionalità, la valutazione globale di successo del trattamento, l’abduzione attiva della spalla, la qualità della vita, e il numero dei partecipanti che non ha avuto nessun evento avverso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here