Effetto della postura cranio-cervicale sulle attività muscolari addominali.

8810

[Introduzione]
Nel mondo moderno, le persone sono spesso esposte a dispositivi multimediali come smartphone e computer, mantenendo posture scorrette per un lungo periodo di tempo durante l’utilizzo di questi dispositivi. Queste posizioni non corrette inducono la testa a spostarsi in avanti, aumentando la lordosi cervicale nel tratto superiore e appiattendo la colonna vertebrale cervicale più bassa. In questo modo si cambia la fisiologia della testa, che causa squilibrio muscolare, tensione durante l’estensione del collo e debolezza dei muscoli flessori cervicali profondi.

I flessori cervicali profondi giocano un ruolo importante nel settaggio del tono muscolare e del senso della posizione della testa, perché la densità dei loro fusi muscolari è elevata, essendo muscoli stabilizzatori del collo. Una non corretta postura del collo, non solo aumenterà la debolezza dei muscoli del collo e dei muscoli circostanti, ma indurrà anche dolore e mal di testa. Per migliorare questa condizione, sono stati proposti degli esercizi per i flessori profondi cervicali da diversi studi. (1,2,3).

Con il termine “catena posturale” si riferisce la posizione di un articolazione che è legata ad un altra articolazione quando un corpo è correttamente in postura. Le catene posturali interessano i movimenti e le posizioni rispettando la logica dei meccanismi strutturali e funzionali. Cioè, un processo spinoso di una vertebra cervicale fino ad una coccigea è collegato organicamente uno con l’altro in modo che i cambiamenti in una regione possano influenzare le attività delle altre regioni. Pertanto, una cattiva postura in una regione può influenzare la colonna vertebrale in generale, dalla testa alla pelvi. Hamaoui et al. hanno riferito che le attività muscolari nel tronco e negli arti inferiori cambiano a seconda della posizione che assumiamo da seduti.

Ribadendo che il corpo umano è collegato strutturalmente in modo che i cambiamenti in una regione influenzano le posizioni delle regioni adiacenti, e quindi in ultima analisi, i cambiamenti nelle attività muscolari dei distretti corporei circostanti, in tutto questo la muscolatura addominale svolge un ruolo indispensabile nella stabilizzazione del tronco. Se i muscoli addominali diventano deboli, la stabilità del tronco diminuisce con probabilità aumentata di comparsa di lombalgia. Pertanto, gli esercizi di rinforzo dei muscoli addominali sono stati utilizzati per ridurre il dolore nei pazienti con low back pain.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here