La patologia del cercine glenoideo.

6090

Il cercine glenoideo è la fibrocartilagine dell’articolazione della spalla, l’ancoraggio della capsula e dei legamenti della spalla. La morfologia del cercine varia regionalmente, soprattutto nella regione superiore e anteriore; queste varianti possono a volte essere confuse con aspetti patologici.

Parlando di biomeccanica del labbro, questo ha 3 funzioni in particolare: aumenta l’area di contatto tra la testa omerale e la scapola, di 2 mm in senso antero-posteriore e 4,5 millimetri in senso supero-inferiore; contribuisce all’effetto di un “pistone viscoelastico”, mantenendo una pressione intra-articolare negativa (-32 mmHg), essendo particolarmente efficace contro lo stress da trazione e, in misura minore, contro le forze di taglio; fornisce un inserimento per stabilizzare le strutture gleno-omerali (capsula e legamenti), come fosse un “bivio” fibroso. Il labbro glenoideo e i legamenti sono in sinergia in un complesso vero e proprio, dando il loro contributo alla struttura in ogni variazione di posizione dell’arto: in abduzione e rotazione esterna (ABER), il legamento gleno-omerale inferiore (IGHL) assorbe il 51% dello stress, il legamento gleno-omerale superiore (SGHL) il 22% e il 9% il legamento gleno-omerale mediano (MGHL).

Il labbro è spesso coinvolto in tante patologie della spalla, per singoli traumi o, più spesso, ripetuti microtraumatismi.

Sembra logico dover classificare e descrivere le sofferenze del cercine glenoideo secondo due criteri: il settore coinvolto, e il dolore o l’instabilità associata. Nella porzione superiore del labbro, le SLAP lesion sono le più frequenti. Queste si combinano tra una lesione del labbro e una lesione dell’inserzione prossimale del tendine del capo lungo del bicipite brachiale. La forma più frequente è la SLAP di tipo II. In questa situazione, può essere associata instabilità o meno.

Nella porzione antero-inferiore e postero-inferiore del cercine, le lesioni sono dovute principalmente all’instabilità, in particolare nelle Bankart lesion (avulsione capsulare) anteriormente e nelle Kim lesion posteriormente. Le lesioni del labbro circonferenziali possono essere trovate in molte spalle instabili. Infine, le lesioni della porzione postero-superiore più frequenti sono quelle da conflitto interno descritte da Walch: ripetuti contatti tra la superficie profonda della cuffia dei rotatori e il labbro, che assume un aspetto degenerativo, con una kiss lesion tra le due componenti.

Non esiste una regola generale per la gestione delle patologie del cercine glenoideo: per alcune lesioni del labbro viene eseguita la resezione, per altre il fissaggio. La causa (che di solito è l’instabilità della spalla), tuttavia, ha bisogno di essere valutata correttamente e trattata.

English Abstract

Full English Version PDF

Potrebbe interessarti: 

  1. Test palm-up (manovra di Gillchrist o test di Speed)
  2. L’uso della fisioterapia tra i pazienti con sindrome da conflitto subacromiale: impatto del sesso, dei fattori socio-demografici e dei fattori clinici.
  3. Efficacia della fisioterapia sulla sindrome dell’abduzione dolorosa della spalla.
  4. Ultimi articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here