Lift-off Test

3889

Il Lift-off test è stato originariamente descritto da Gerber e Krushell (199l) e, a volte viene anche identificato come “Test di Gerber”.

Il Lift-off test è uno dei diversi test che si possono eseguire in caso di sospetta lesione o sofferenza del tendine del muscolo sottoscapolare. Si esegue questo test clinico per una sospetta lesione del muscolo sottoscapolare ma anche per valutare un’instabilità scapolare.
Il paziente viene esaminato in piedi e gli viene chiesto di mettere la mano dietro la schiena con il dorso della mano appoggiato a metà della regione della colonna lombare. Successivamente il dorso della mano è allontanato dalla schiena, mantenendo o aumentando la rotazione interna dell’omero e l’estensione della spalla.

Per eseguire questo test il paziente deve avere una completa rotazione interna passiva in modo che sia fisicamente possibile posizionare il braccio nella posizione desiderata e non ci deve essere dolore (fattore limitante) durante la manovra. Se il paziente ha un range articolare completo di rotazione interna passiva e se la rotazione interna attiva non è limitata dal dolore ma il lift-off test è positivo, molto probabilmente si assiste ad un’affidabile disfunzione del muscolo sottoscapolare, con un movimento anormale della scapola durante il test che può indicare anche una probabile instabilità scapolare.

Quindi la capacità di sollevare attivamente il dorso della mano dalla colonna costituisce un normale Lift-off test. L’impossibilità di spostare il dorso dalla colonna costituisce un Lift-off test anomalo e indica una lesione o una disfunzione del muscolo sottoscapolare.

Il Lift-off test è stato più volte oggetto di studio per verificare e aggiornare i parametri di sensitività, specificità, accuratezza, valore diagnostico predittivo positivo e negativo. Due valori in particolare, possono essere più attendibili.

Sensibilità: può arrivare al 92%
Specificità: varia in un range del 60%-100%

Potrebbe interessarti:

  1. Belly Press Test (o Napoleon Test)
  2. Bear Hug test
  3. Test di Thomas
  4. Test palm-up (manovra di Gillchrist o test di Speed)
  5. Manovra di Thompson
  6. La precisione del “subacromial grind test” nella diagnosi della lesione del sovraspinoso nella cuffia dei rotatori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here