Valore diagnostico di una protrazione attiva e di una retrazione attiva scapolare per il dolore sterno-clavicolare articolare.

1989

INTRODUZIONE
Il dolore alle articolazioni (dolore localizzato nella zona di un’articolazione) è clinicamente riproducibile dal test di provocazione del dolore, e, idealmente, sparisce completamente in seguito ad una infiltrazione dell’articolazione sintomatica, con anestetici locali. Il dolore all’articolazione sterno-clavicolare (SCJ) è raro, ma è lo stesso soggetto agli stessi processi di malattia che si verificano in altre articolazioni.

L’artrosi è la malattia non traumatica più comune della SCJ. I tipi più frequenti di malattie artritiche includono un evento post-traumatico, settico, alcuni processi infiammatori sieropositivi (artrite reumatoide) e sieronegativi (spondilite anchilosante, sindrome di Reiter, psoriasi), e da accumuli di cristalli (gotta, pseudogotta). Altri artriti SCJ-specifici meno comuni includono la malattia Friedrich, osteiti condensanti, SAPHO (sinovite, acne, pustolosi, iperostosi, e osteiti). Le neoplasie che coinvolgono la SCJ includono tumori primari, come il sarcoma di Ewing, e neoplasie secondarie, come il carcinoma a cellule squamose e l’adenocarcinoma.

Il motivo di consultazione dei pazienti che principalmente si incontrano è la presenza di gonfiore localizzato e/o dolore meccanico a livello della SCJ. Tuttavia, la patologia della SCJ può anche causare dolore riferito a zone distanti dall’articolazione stessa. Questi area comprende il triangolo del trapezio, lungo la clavicola lateralmente, anteriormente alla spalla, il collo e la mandibola e può sovrapporsi al modello del dolore di coloro che soffrono di un conflitto all’articolazione acromiale (AC), allo spazio subacromiale e a livello dei nervi cervicali.La tecnica di imaging di uso più comune per valutare una patologia della SCJ patologia è la tomografia computerizzata (TC). Si valuta inoltre la sensibilità al gonfiore locale e il dolore durante la palpazione dell’articolazione. Ma a differenza dei test attivi del cingolo scapolare comunemente descritti per valutare l’articolazione sterno-clavicolare, a conoscenza degli autori, non è stato valutato nessun altro test clinico attivo dell’articolazione. Lo scopo di questo studio quindi è stato quello di valutare il valore diagnostico di due nuovi test clinici attivi per localizzare la SCJ come causa del dolore meccanico.

METODI:
Sono stati valutati tutti i pazienti tra giugno 2011 e ottobre 2013 che hanno visitato i reparti di ortopedia di tre ospedali con un dolore atraumatico nella zona dell’articolazione SC. Sono stati valutati la presenza di gonfiore locale, dolore alla palpazione, dolore durante l’elevazione del braccio e in seguito sono stati proposti ai pazienti due test (protrazione scapolare attiva e retrazione scapolare attiva). Sono state valutate le immagini della TC. I pazienti sono stati divisi in due gruppi, a seconda di: una riduzione ≥50% del dolore dopo un’iniezione all’articolazione SC, o nessuna riduzione. Sono stati in seguito misurati la sensibilità e la specificità per il gonfiore locale, i quattro test clinici e la TC.

RISULTATI:
Sono stati inclusi in questo studio quarantotto pazienti e i dolori articolari della SCJ sono stati confermati in tutti e 44 i pazienti. I test con la massima sensibilità erano il dolore alla palpazione, (93% sensibilità) e il dolore durante una protrazione scapolare attiva (86%). La TC mostrava una sensibilità del 84%. Il gonfiore locale mostrava un’alta specificità (100%).

CONCLUSIONE:
Il dolore alla SCJ durante la protrazione scapolare attiva è un buon strumento diagnostico clinico per un’artropatia dell’articolazione sterno-clavicolare.

English Abstract

Full English Version PDF

Potrebbe interessarti:

  1. Instabilità articolare e osteo-artrosi.
  2. L’organizzazione della corteccia motoria è diversa tra le persone con o senza l’artrosi del ginocchio.
  3. Il meccanismo d’azione del trattamento con acido ialuronico sul ginocchio osteo-artrosico: una revisione sistematica.
  4. Ultimi articoli

 

Protrazione scapolare attiva

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here