Identificazione del nervo peroneo superficiale: Studio anatomico con implicazioni chirurgiche.

1096

INTRODUZIONE
L’artroscopia con approccio anteriore della caviglia viene solitamente usata come tecnica chirurgica minimamente invasiva per il trattamento delle patologie di caviglia. Le attrezzature artroscopiche sono state migliorate in modo significativo con il passare degli anni, consentendo ai chirurghi di visualizzare e trattare un numero crescente di patologie sempre più complesse.

I tassi di complicazione per l’artroscopia con approccio anteriore della caviglia arrivano fino al 17%, di cui oltre il 25% è legato a danni iatrogeni del nervo peroneo superficiale durante il posizionamento antero-laterale del portale d’ingresso. Il nervo peroneo superficiale perfora la fascia crurale mediamente intorno ai 13 cm prossimalmente alla caviglia. Successivamente, il nervo si divide nei suoi rami terminali: dorsali cutanei mediali e dorsali cutanei intermedi. Il livello al quale questo nervo penetra la fascia ed il livello a cui rami terminali originano è stato ampiamente studiato in letteratura.

Il nervo peroneo e i rami suddetti sono gli unici nervi del corpo umano che possono essere visualizzati durante un esame clinico. L’identificazione del nervo peroneo superficiale in fase pre-operatoria può impedire alcuni danni iatrogeni. La letteratura è inconcludente rispetto a quale test specifico possa identificare il nervo peroneo superficiale più accuratamente. Inoltre, non è noto quale determinanti influenzano l’identificazione del nervo. Determinanti che hanno una influenza negativa sulla identificazione del nervo peroneo superficiale potrebbero rappresentare un rischio aumentato di danni al nervo superficiale peroneo dopo l’intervento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here