Forza e attività muscolare durante la rotazione esterna della spalla in soggetti con e senza discinesia scapolare.

7860

INTRODUZIONE
Attività altamente ripetitive negli sport aerei come il lancio nel baseball e il servizio nel tennis possono causare lesioni all’arto superiore. Queste lesioni comportano un calo delle prestazioni e la lunga assenza dalla partecipazione sportiva, per cui la loro prevenzione è estremamente importante. La debolezza muscolare della rotazione esterna della spalla esterna è un fattore causale delle lesioni alle spalle. Pertanto, molti autori hanno sottolineato la necessità di migliorare la forza e la resistenza muscolare della rotazione esterna della spalla durante i programmi di riabilitazione e ri-condizionamento. In precedenza gli autori dello studio hanno riportato che la resistenza della rotazione esterna della spalla era mantenuta indipendentemente dall’angolo di elevazione della spalla nel piano scapolare e che l’inclinazione posteriore scapolare era mantenuta dal muscolo dentato anteriore (SA). Questo potrebbe generare una coppia di forze in rotazione esterna della spalla e mantenere la rotazione esterna della spalla.

La disfunzione scapolare chiamata discinesia scapolare comporta alterazioni della posizione scapolare statica o durante il movimento scapolare dinamico. È stato suggerito che sia un alto fattore di rischio delle lesioni dell’arto superiore, ed è stato riferito che sia correlato alle varie patologie della spalla. La discinesia scapolare sembra provocare una base instabile della cuffia dei rotatori e diminuisca la forza di inclinazione posteriore scapolare del muscolo dentato anteriore. Così, la discinesia scapolare colpisce la forza di rotazione esterna della spalla e l’attività muscolare, in particolare nella posizione zero.

Recentemente, il movimento scapolare è stato analizzato utilizzando un dispositivo di monitoraggio elettromagnetico. Tuttavia, questo costoso strumento non può spesso essere utilizzato nella pratica clinica a causa del suo costo. La valutazione visiva del movimento scapolare di McClure et al. non richiede l’uso di strumenti costosi e la sua affidabilità e validità sono state confermate. La discinesia scapolare giudicata dalla valutazione visiva mostra alterazioni della cinematica scapolare e dell’attività muscolare durante l’elevazione delle spalle. Pertanto, questo metodo di valutazione potrebbe essere utilizzato nella pratica clinica dopo aver chiarito il rapporto tra la discinesia scapolare e la funzionalità delle spalle.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here