Confronto degli effetti dello stretching mediante PNF e Mulligan sul ROM in flessione dell’anca.

8233
INTRODUZIONE

L’elasticità è definita come la capacità di un muscolo di allungarsi, permettendo ad un’articolazione o più di muoversi attraverso una gamma di movimenti (ROM) ed è una componente essenziale del normale funzionamento biomeccanico. Se la lunghezza a riposo di un muscolo è alterata, anche la capacità di un muscolo di sviluppare la contrazione massima è interessata.

Lo stretching è l’elemento fondamentale sia dei programmi di riabilitazione sia delle attività correlate allo sport, al fine di ripristinare l’allungamento muscolare ottimale. Gli hamstring sono il gruppo muscolare più studiato nell’ambito dello stretching, per la facilità della loro valutazione, in quanto sono muscoli biarticolari e sono allungati senza ostacoli provenienti dalla capsula e dai legamenti articolari. L’accorciamento muscolare degli hamstring è associato anche a disturbi muscolo-scheletrici della colonna lombo-sacrale e dell’arto inferiore, che portano a cambiamenti biomeccanici del bacino e della colonna.

Sebbene lo stretching statico è uno degli interventi preferiti che mira ad aumentare il ROM, ci sono ancora dei dubbi relativi ai suoi effetti benefici sulla prestazione atletica in quanto provoca deficit di forza indotti dallo stretching stesso. Anche la facilitazione neuromuscolare (PNF) è molto popolare tra i medici e i fisioterapisti in quanto è considerata più efficace dell’allungamento statico nell’aumentare il ROM, dovuto a meccanismi neuro-fisiologici mediati dall’organo tendineo del Golgi e dal fuso neuro-muscolare. La tecnica di sollevamento a gamba diritta (TSLR) di Mulligan è stata suggerita come una procedura alternativa per aumentare il ROM nel sollevamento a gamba dritta (SLR) quando vi è una limitazione a causa della retrazione degli Hamstring o di una disfunzione alla colonna lombo-sacrale. Anche se ci sono molti articoli in letteratura che confrontano principalmente l’efficacia di diversi interventi di stretching sul ROM di flessione dell’anca, non esiste uno studio che confronta anche gli effetti della tecnica Mulligan TSLR. Pertanto, lo scopo del seguente studio è stato quello di confrontare gli effetti di tre diversi tipi di stretching – stretching statico, stretching PNF e tecnica Mulligan TSLR – sul ROM di flessione dell’anca in giovani adulti con tensione bilaterale degli Hamstring.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here