Dynamic Anterior Jerk Test per l’instabilità anteriore di spalla

5182

ABSTRACT

SCOPO DI STUDIO

In questo studio viene proposto un nuovo test clinico denominato “Dynamic Anterior Jerk Test” per confermare la diagnosi di instabilità anteriore e cronica di spalla.

MATERIALE

Il test combina una forza di compressione ad una forza di trazione, applicata lungo il braccio tra la testa omerale e la cavità glenoidea. Così facendo si provoca una sublussazione della testa omerale e viene accompagnata da un movimento brusco e di apprensione, riconosciuto dal paziente con la sua instabilità.

METODI

Sono state studiate tre diverse popolazioni di pazienti:

Popolazione A: 28 pazienti affetti da dislocazione anteriore cronica, uni o bilaterale (32 spalle), erano stati sottoposti al test prima dell’operazione senza e sotto l’anestesia.

Popolazione B: 100 pazienti senza problemi alla spalla erano stati sottoposti al test prima e sotto l’anestesia effettuata per la chirurgia del ginocchio o dell’anca.

Popolazione C: 100 giovani atleti sportivi con spalle normali testati senza anestesia.

RISULTATI

Popolazione A: I 28 pazienti affetti da instabilità della spalla hanno avuto un test positivo della spalla durante l’anestesia. Senza anestesia il test era stato positivo solo in 10 casi (30 per cento). Il jerk test in questione è potenzialmente presente in tutti i pazienti, ma è disturbato dall’apprensione.

Popolazione B: Tra le 200 spalle testate, 26 spalle (17 pazienti) avevano un test positivo sotto anestesia (13 per cento). 5 avevano un test positivo senza anestesia.

La popolazione C: 5 spalle sulle 200 testate hanno avuto un test positivo (2,5 per cento). In anestesia il test ha avuto una sensibilità del 100 per cento, una specificità dell’87 per cento, un valore predittivo positivo del 55 per cento e un valore predittivo negativo del 100 per cento. Senza anestesia, il test ha avuto una sensibilità del 31%, una specificità del 97,5%, un valore predittivo positivo del 66% e un valore predittivo negativo del 90%.

DISCUSSIONE

L’instabilità mostrata dal Dynamic Anterior Jerk Test è in relazione con la sublussazione anteriore della testa omerale davanti al bordo anteriore della cavità glenoidea. Riproduce, con una minima ampiezza, l’instabilità clinica riconosciuta dal paziente. Il test è sempre positivo sotto anestesia in caso di instabilità anteriore cronica, può confermare la diagnosi preoperatoria poco prima dell’inizio della procedura e può orientare nella sua scelta. L’apprensione è un ostacolo importante nella ricerca del jerk test, ma lo stesso vale con gli altri test clinici classici per l’instabilità anteriore della spalla.

CONCLUSIONE

Il Dynamic Anterior Jerk Test della spalla è quindi un test in grado di dimostrare la diagnosi di un’instabilità anteriore. Il futuro permetterà di confermare l’efficienza e confermerà se il test può differenziare l’instabilità anteriore da quella inferiore con la variazione dell’abduzione, come è stato dimostrato in questo studio preliminare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here