Miglioramento dello schema motorio mediante l’apprendimento osservazionale.

2234

INTRODUZIONE
La fisioterapia in ambito sportivo è un sottoinsieme specializzato della pratica clinica che si concentra sulla gestione delle cure mediche di individui fisicamente attivi che hanno subito una lesione e che desiderano tornare all’attività sportiva. Un fisioterapista sportivo stabilisce un piano personalizzato di prevenzione delle lesioni, gestione delle lesioni o miglioramento delle prestazioni per consentire e massimizzare la partecipazione dell’atleta alle attività sportive. Nella fisioterapia sportiva, la prevenzione di disturbi secondari ad un uso eccessivo o ad un uso improprio, come il gomito del tennista, il gomito del lanciatore e il gomito del golfista diventano priorità sempre più importanti. Per la prevenzione di tali disturbi sportivi è necessario intervenire con un trattamento rivolto alla riduzione del dolore, l’aumento dell’elasticità e della forza muscolare e la modifica di movimenti sportivi errati. La modifica dei movimenti sportivi non corretti è un compito particolarmente importante per la prevenzione secondaria dei disturbi sportivi, eliminandone l’abuso negli sportivi dopo un ritorno ai campi da gioco.

Per la modifica dei movimenti sportivi non corretti come ad esempio un maggiore angolo di tiro nel gomito del golfista, è stata utilizzata l’istruzione verbale, la dimostrazione da parte di un fisioterapista, l’osservazione video del movimento corretto del gesto atletico e la conoscenza dei risultati (KR) come feedback in tutti questi metodi di intervento. Per facilitare la modifica di un movimento errato, il rilevamento attivo degli errori da parte dell’atleta deve essere parte del processo cognitivo. L’apprendimento osservazionale è un metodo noto per comprendere il corretto movimento al fine di prevenire tali disturbi sportivi. Generalmente, nella terapia fisica sportiva, i terapeuti selezionano attività motorie basate sulle caratteristiche dei disturbi sportivi dei pazienti. I compiti motori vengono eseguiti dopo l’istruzione verbale e la dimostrazione da parte del fisioterapista. Quindi, il paziente esegue il compito motorio come indicato, e la differenza tra il compito da fare e i movimenti effettivamente eseguiti dal paziente viene ottenuto dal terapeuta come KR. Successivamente, il paziente è tenuto a modificare i propri movimenti nella successiva pratica, basata su un confronto tra feedback intrinseco somatosensoriale e KR. Questi processi per l’esecuzione di compiti motori sono stati effettuati per l’apprendimento del gesto atletico nel campo della terapia fisica sportiva.

In questo processo di apprendimento del gesto motorio, il metodo di istruzione utilizzato dal terapeuta è importante per un efficace apprendimento motorio e per aiutare a comprendere facilmente l’obietttivo, il rilevamento attivo degli errori e la riduzione attiva degli errori da parte del paziente. La modalità di rilevazione degli errori attiva basata sull’apprendimento osservazionale è stata classificata in tre tipi (in studi precedenti):
– osservazione del modello (MO), dove il paziente osserva il movimento ideale del modello;
– auto-osservazione (SO), dove il paziente osserva il proprio movimento;
– osservazione del modello e auto-osservazione (MSO), che è una combinazione di MO e SO.

Il MO è stato definito anche come osservazione d’azione, in cui un osservatore può capire che cosa fanno gli altri simulando le azioni e i risultati che probabilmente derivano dall’attore motorizzato osservato. In particolare, il metodo di riferimento all’immagine di un’altra persona è stato considerato come MO. L’effetto positivo della MO, ottenuto osservando il movimento di un altro modello esperto tramite un video, è stato riportato nell’apprendimento del gesto motorio per atleti di ginnastica ritmica

D’altra parte, il SO è definito come osservare il movimento adattativo del proprio sé. Inoltre, per quanto riguarda l’effetto del SO, Lefebvre et al. e Farquharson et al. hanno suggerito che l’utilizzo di un feedback video migliorava significativamente le abilità dei soggetti. In questo modo, visto che il MO può ottenere le immagini motorie corrette per quanto riguarda il compito motorio di destinazione e il SO provoca l’auto-consapevolezza degli errori nelle prestazioni, entrambe possono essere utilizzate come metodo per migliorare la prevenzione degli infortuni e la correzione del gesto atletico.

SCOPO

Da questi studi precedenti, gli autori dello studio hanno ipotizzato che il MSO, che è combinazione di MO e SO, può essere un metodo di osservazione più efficace per il rilevamento degli errori attivi rispetto al solo MO o SO. Gli autori dello studio hanno pensato che il MSO possa portare ad una rilevazione efficace di eventuali differenze tra il movimento del modello e il movimento dell’atleta confrontando i due tipi di informazioni video, senza dipendere dalla memoria. Per quanto riguarda l’osservazione simultanea tramite MSO, Barzouka et al. ha esaminato la differenza nell’effetto di apprendimento dello schema motorio.Nella terapia fisica sportiva, il video del movimento di un paziente o di un movimento del modello qualificato è stato utilizzato come metodo di apprendimento osservazionale per la prevenzione delle lesioni e la modifica del movimento. Sono stati riportati effetti positivi dell’osservazione video di un modello. Questo studio ha lo scopo di chiarire l’effetto sull’apprendimento delle competenze motorie utilizzando una combinazione di osservazione del modello e di auto-osservazione, pensato di agire come un metodo rafforzato per il rilevamento degli errori attivi confrontando l’osservazione del modello e l’auto-osservazione da sola per l’acquisizione di corretti movimenti sportivi.

SOGGETTI E METODI
Quarantacinque femmine sane sono state assegnate in modo casuale in tre gruppi che comprendono il modello e l’osservazione di sé, l’osservazione del modello e l’auto-osservazione. Il compito motorio era una mezza oscillazione (come per colpire una pallina da golf) con un tubo elastico. L’angolo di presa tra le due spalle e la posizione acromiale sono state misurate come indice di rotazione del corpo utilizzando un analizzatore di movimento tridimensionale. Il cambiamento dell’angolo di presa delle spalle nei tre gruppi è stato analizzato a prima, durante e dopo.
RISULTATI
Una differenza significativa nell’angolo di presa delle spalle è stata osservata tra i tre gruppi per il test durante il movimento. Il gruppo combinato e il gruppo di auto-osservazione avevano un valore più vicino a 90 gradi rispetto agli altri due gruppi.
CONCLUSIONE
L’osservazione che unisce il modello da osservare e l’auto-osservazione (MSO) ha esercitato un effetto positivo sull’apprendimento di uno schema motorio a breve termine.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here