Incidenza pelvica nei pazienti con artrosi dell’anca.

4685
INTRODUZIONE
 

L’artrosi dell’anca (OA) è un problema sostanziale della sanità pubblica. È una causa principale del dolore e della disabilità che comporta notevoli costi sociali e medici. Lo sviluppo dell’OA dell’anca è multifattoriale, poiché la predisposizione genetica e diversi fattori di rischio meccanici locali contribuiscono al suo sviluppo. L’identificare anomalie strutturali asintomatiche nel bacino, che possono predisporre verso una precoce OA dell’anca, è un obiettivo importante della ricerca ortopedica, focalizzando l’attenzione sul conflitto femoro-acetabolare come causa di anomalie pelviche sul piano assiale e coronale.

L’incidenza pelvica (PI) è definita come l’angolo tra la linea perpendicolare al piatto sacrale e la linea che collega il punto medio del piatto sacrale all’asse bicoxofemorale.

L’allineamento spino-pelvico sagittale ha dimostrato di svolgere un ruolo significativo nell’esito della ricostruzione spinale. Tuttavia, il ruolo potenziale dell’allineamento spino-pelvico nello sviluppo dell’anca non è stato completamente esplorato. Gli scopi di questo studio sono stati
– convalidare un metodo di misurazione dell’incidenza pelvica sulla scansione CT
– valutare l’allineamento spino-pelvico relazionando l’incidenza pelvica alla presenza dell’anca OA.

METODI
 

Gli autori dello studio hanno analizzato le scansioni CT del bacino in posizione supina di 1.012 pazienti non aventi l’OA dell’anca. Il primo gruppo era composto da 95 pazienti con OA da moderata a grave, valutata tramite radiografia. Il secondo gruppo comprendeva 87 pazienti senza evidenze di OA.

RISULTATI
 

I pazienti con anca OA moderata o grave avevano un PI medio di 56,5 ° ± 12,8 °. Il PI medio per i pazienti senza anca artrosica era 57,2 ° ± 7,5 °. Un test a campioni indipendenti non ha rivelato alcuna differenza significativa tra i valori PI dei due gruppi. Il coefficiente di correlazione di Spearman di 0,754 ha dimostrato un’elevata affidabilità tra gli interlocutori.

CONCLUSIONE
 

Non c’era alcuna differenza nell’angolo PI tra i pazienti affetti da artrosi dell’anca e i pazienti “sani”. Le misurazioni dei pazienti senza OA erano quasi identiche ai valori normali di PI riportati in letteratura. Sembra che l’OA dell’anca non sia associata all’angolo del PI, confutando l’ipotesi effettuata negli studi precedenti, affermando che l’elevata PI contribuisce allo sviluppo futuro dell’artrosi dell’anca. La scansione CT sembra essere un modo affidabile e preciso di valutare l’incidenza pelvica.

English Abstract

Full English Version PDF

Potrebbe interessarti:

  1. Il muscolo otturatore interno
  2. Il muscolo della “pseudo sciatica””
  3. Varianti anatomiche del nervo sciatico.
  4. Ultimi articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here