Iniezione di steroidi e fisioterapia per pazienti con capsulite adesiva della spalla

519

INTRODUZIONE

La capsulite adesiva della spalla (ACS), intitolata nel 1945 da Neviaser, è un disturbo comune della spalla che colpisce dal 2% al 5% della popolazione. La condizione porta ad una progressiva perdita di movimenti gleno-omerali, in particolare della rotazione esterna, con dolore alla spalla. Si ritiene che l’infiammazione avvenga nell’intervallo dei rotatori, che abbia come risultato un movimento doloroso e una conseguente fibrosi e rigidità che limitano i movimenti.

Sulla base delle attuali scoperte patologiche, molte strategie terapeutiche vengono introdotte nella pratica, con l’obiettivo di avere un’azione antiinfiammazione e contro le aderenze. I trattamenti più comunemente usati sono l’iniezione di steroidi e la fisioterapia. Le iniezione di steroidi hanno un forte effetto antiinfiammatorio ed sono state a lungo utilizzate per l’ACS, ma l’invasione del corpo e le complicazioni come dolore, reazione vasovagale e alterazioni del livello di glucosio nel siero possono impedire ai pazienti di accettare questo metodo. Rispetto all’iniezione di steroidi, la fisioterapia, con invasione del corpo nulla o minima, può essere più applicabile per i pazienti con ACS sebbene il carattere non invasivo possa limitare l’effetto anti-infiammatorio. I componenti della fisioterapia sono vari, tra cui il movimento attivo gleno-omerale, le onde d’urto, il ghiaccio e gli impacchi di caldo, gli ultrasuoni e la facilitazione neuromuscolare propriocettiva.

Una precedente revisione sistematica ha confrontato l’effetto della fisioterapia con l’iniezione di steroidi isolata e ha rilevato che l’iniezione di steroidi ha migliorato significativamente il grado di funzionalità della spalla rispetto alla fisioterapia dalle 6-7 alle 24-26 settimane dopo l’intervento. Da quando sono stati identificati nuovi studi randomizzati controllati (RCT) che confrontano l’iniezione di steroidi con la fisioterapia per ACS, gli autori dello studio hanno intrapreso una revisione sistematica e una meta-analisi degli RCT per rivalutare l’effetto di questi 2 interventi per questa condizione.

 

ABSTRACT

Una ricerca elettronica è stata eseguita sulle librerie Pubmed, Embase e Cochrane e sono stati anche esaminati gli elenchi di riferimento per gli studi randomizzati controllati (RCT) che hanno confrontato l’iniezione di steroidi e la fisioterapia per i pazienti con capsulite adesiva. La qualità degli studi inclusi è stata valutata utilizzando la scala PEDro. Differenze medie standardizzate (SMD) e intervallo di confidenza al 95% (CI) sono state utilizzate per i confronti. L’outcome primario era il miglioramento funzionale.

Sono stati identificati nove studi randomizzati su 453 pazienti. Da 6-7 settimane a 24-26 settimane dopo l’intervento, nessuna superiorità è stata rilevata a favore né dell’iniezione di steroidi né della fisioterapia per il miglioramento funzionale (SMD 0,28; IC 95% -0,01-0,58) o antidolorifico (SMD -0,10 ; IC 95% -0,70-0,50). L’iniezione di steroidi ha fornito un miglioramento maggiore nella rotazione esterna passiva da 24 a 26 settimane (3 studi, SMD 0,42, IC 95% 0,11-0,72) ma non da 6 a 7 settimane (4 studi, SMD 0,63, IC 95% 0,36 -0,89) o da 12 a 16 settimane (3 studi, SMD -0,07; IC 95% -0,79-0,65). L’iniezione di steroidi era sicura quanto la fisioterapia per i pazienti con ACS (rapporto di rischio 0,94, IC 95% 0,67-1,31).

Sia l’iniezione di steroidi che la fisioterapia sono ugualmente efficaci per i pazienti con capsulite adesiva della spalla. Un’iniezione di steroidi potrebbe essere la prima scelta per ACS. I risultati dovrebbero essere interpretati con cautela a causa dell’eterogeneità tra gli studi.

English Abstract

Full English Version PDF

Potrebbe interessarti:

  1. Effetto delle tecniche di facilitazione neuromuscolare propriocettiva (PNF) scapolare e della fisioterapia per la capsulite adesiva.
  2. La sindrome coracoidea: una causa trascurata del dolore anteriore alla spalla.
  3. Test clinici della spalla: parte 1.
  4. Ultimi articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here