Terapia erboristica cinese per la cefalea cronica di tipo tensivo.

197

1. Introduzione

Ogni anno la vita di molte persone in tutto il mondo è affetta da mal di testa. Il mal di testa da tensione è classificato come episodico se si verifica in un lasso di tempo inferiore ai 15 giorni al mese e cronico se si verifica più spesso. La cefalea episodica di tipo tensivo può essere trattata con riposo e analgesici, mentre il mal di testa da tensione cronica richiede un trattamento più particolare. La cefalea cronica da tensione rappresenta un notevole onere sociale in termini sia di costi per i servizi sanitari che di costi di perdita di produttività. Nonostante gli indubbi benefici della terapia, molti pazienti cronici di tipo tensivo continuano a sperimentare disagio e interruzione sociale. Questo porta ad approcci alternativi alla cura del mal di testa. Uno degli approcci sembra essere una terapia erboristica cinese.

Mentre alcuni ricercatori hanno raccomandato che l’erba cinese sia preziosa per vari tipi di cefalea, compresa la tensione cronica, i dati sono limitati. In questo studio sono state utilizzate erbe cinesi con lo scopo di esplorare il loro effetto sul mal di testa da tensione cronica.

2. Metodi

E’ stato effettuato uno studio clinico eseguito presso il reparto ambulatoriale nel Primo Ospedale Affiliato dell’Università di Medicina Cinese di Changchun, Cina, dal 3 marzo 2011 al 18 dicembre 2012. Il protocollo di studio è stato approvato dal Comitato Etico della Ricerca del Ospedale (numero di omologazione CC201102 ).

I pazienti sono stati selezionati consecutivamente dai neurologi del reparto ambulatoriale, secondo i criteri di inclusione ed esclusione di seguito. I riepiloghi dei protocolli sono stati esaminati dai partecipanti e sono stati ottenuti consensi informati scritti il ​​giorno dello studio dopo una spiegazione dettagliata dello scopo e dei metodi dello studio. Coloro che erano idonei e disposti a partecipare sono stati valutati da un medico indipendente. Questa valutazione includeva una cronologia dettagliata, un esame obiettivo e una raccolta di dati di riferimento. Tutti i pazienti hanno compilato un questionario sulla cefalea in fase basale e 4, 8 e 12 settimane dopo il basale. Come principale outcome, il questionario sul mal di testa includeva una scala analogica del punteggio del mal di testa su una scala da zero (nessun dolore) a 10 (dolore più grave), durata di ciascun attacco (in ore).

Il principale criterio di inclusione era la cefalea cronica di tipo tensivo diagnosticata dai criteri della International Headache Society, per la quale il soggetto non aveva ricevuto alcun trattamento nella settimana precedente, oltre alla terapia sintomatica. I pazienti sono stati esclusi per uno dei seguenti casi:

  • comparsa di disturbi di mal di testa meno di un anno prima;
  • pazienti che presentavano papilloedema o mal di testa pulsante o riflessi pupillari asimmetrici o deficit neurologici o disturbi sistemici;
  • gravidanza;
  • pazienti con creatinina, transaminasi glutammico-ossalacetica (SGOT) sieriche o livelli di fosfatasi alcalina maggiori del 50% rispetto al limite superiore della norma per il laboratorio dello sperimentatore.

Alla prima visita, tutti i pazienti sono stati sottoposti a valutazione iniziale e questionari completati. In seguito, come metodo terapeutico alternativo, ai pazienti è stata somministrata per via orale una soluzione a base di erbe cinesi. La prescrizione era la seguente: Tu Fuling ( Smilax glabra Roxb) 30 g, Jin Yinghua ( Lonicera japonica Thunb) 20 g, Deng Xincao ( Juncus effusus L. var. Decipiens Buchen) 15 g, Yuan Husuo ( Corydalis yanhusuo WT Wang) 15 g, Man Jingzi ( Vitex trifolia L.var.simplicifolia Cham.) 15 g, Fang Feng ( Saposhnikovia divaricata (Turcz.) Schischk) 15 g, Tian Ma ( Gastrodia elata Bl.) 15 g, Chuan Xiong ( Ligusticum wallichiiFranch.) 20 g, Bai Zhi ( Angelica dahurica (Fisch. Ex Hoffm.) Benth. Et Hook. J. ex Franch.ex Sav.) 15 g, e Xin Yi ( Magnolia liliflora Desr.) 3 g. La miscela è stata preparata miscelando i farmaci grezzi in 800 ml di acqua, ottenendo 200 ml di liquore dopo che i farmaci sono stati decotti in 800 ml di acqua (100° C per 30 minuti due volte). Dopo il raffreddamento, la miscela è stata conservata con temperatura 18-24°C, umidità 55%-70%. Il preparato è stato somministrato per via orale a 200 ml / giorno, 100 ml due volte al giorno, per dieci giorni.

I test di laboratorio che erano stati eseguiti al basale (conta completa delle cellule del sangue, SGOT, transaminasi sierico glutammico transaminasi (SGPT), fosfatasi alcalina e determinazione della creatinina sierica) sono stati ripetuti dopo il trattamento. I dati soggettivi sono stati raccolti dai diari quotidiani che sono stati dati ai pazienti in ogni sessione di trattamento e raccolti da un osservatore.

Gli effetti terapeutici sono stati valutati durante 12 settimane di follow-up. Le valutazioni sono state fatte al basale e ogni 4 settimane fino a 12 settimane. Le misure di esito primarie erano il punteggio di mal di testa a 12 settimane di follow-up. Le misure di outcome secondarie includevano la durata di ciascun attacco (in ore), i giorni con mal di testa in 4 settimane e l’uso di farmaci valutati con la scala di quantificazione del farmaco.

3. Risultati

Un totale di 132 pazienti con cefalea cronica di tipo tensivo, di età compresa tra 26 e 55 anni, che hanno soddisfatto i criteri di inclusione, sono stati inclusi nello studio ( Figura 1 ). Tre pazienti non hanno completato la terapia. Un paziente ha sviluppato rash cutaneo rosso e diffuso 3 giorni dopo la prima somministrazione orale. Questo paziente ha interrotto la terapia. Due giorni dopo la sospensione, l’eruzione cutanea è scomparsa. Il tasso di eventi avversi è stato dello 0,76% nel gruppo. Gli altri due partecipanti hanno interrotto per motivi non correlati alla terapia. Nessun cambiamento clinicamente significativo nei parametri ematologici o biochimici del laboratorio è stato identificato nel monitoraggio di laboratorio.

Le caratteristiche di base sono mostrate nella Tabella 1 . La Tabella 2 riassume i risultati per gli esiti medici per i pazienti che hanno completato 12 settimane di follow-up al basale e 4, 8 e 12 settimane dopo il basale. Ci sono stati cambiamenti significativi nel tempo dopo la terapia. Nell’analisi dei risultati primari, i punteggi medi della cefalea erano significativamente più bassi nel gruppo. I punteggi sono diminuiti del 25% -40% durante 12 settimane di follow-up rispetto al basale. Ma gli effetti delle erbe cinesi non sembrano durare a lungo. I punteggi della cefalea erano leggermente più alti a 12 settimane rispetto a 4 settimane dopo il trattamento. I pazienti sono andati molto bene per la maggior parte delle misure di outcome secondarie. Dal basale alle 4-12 settimane di follow-up, il numero di giorni con cefalea è diminuito di 6,8-9,5 giorni nel gruppo. Anche la durata di ogni attacco è significativa, ridotta da 5,3 ore a 4 settimane a 4,9 ore dopo 8 settimane di follow-up. I giorni con farmaci per quattro settimane al follow-up erano inferiori a quelli della linea di base. Le differenze erano significative per tutti i punti finali. I giorni con i farmaci sono diminuiti del 56,6% a 12 settimane.

4. Discussione

Questo studio valuta le principali variabili del mal di testa nei pazienti con cefalea cronica di tipo tensivo trattati con una terapia a base di erbe. La terapia a base di erbe dimostra alcuni benefici clinicamente rilevanti per i pazienti con cefalea cronica. Gli autori dello studio hanno anche riscontrato diminuzioni nell’uso dei farmaci. C’è stato un miglioramento significativo rispetto alla condizione basale in ogni punto temporale. I sintomi della cefalea cronica di tipo tensivo sono diminuiti in modo significativo e gli effetti sono stati mantenuti durante il periodo di follow-up di 12 settimane. I punti di forza metodologici dello studio comprendono un’ampia dimensione del campione e alti tassi di follow-up.

La sicurezza è una considerazione importante nella gestione delle patologie croniche come il mal di testa. Le terapie farmacologiche comuni, come il metoprololo e la flunarizina, hanno associati anche effetti collaterali, tra cui sonnolenza, atassia e arrossamento. In questa analisi, si è riscontrata una bassa incidenza di effetti collaterali, che erano correlati a una reazione allergica lieve.

C’erano alcune limitazioni. Per mancanza di simili farmaci a base di erbe, lo studio non ha avuto un gruppo di controllo. Un’ipotesi potrebbe essere che gli effetti osservati non derivino dall’azione della terapia a base di erbe, ma dall’effetto “placebo”. Tuttavia, gli effetti delle erbe cinesi sono stati sostenuti durante le 12 settimane di follow-up. Ciò implica che i risultati forse non possono essere spiegati esclusivamente in termini di effetto placebo.

I pazienti hanno registrato l’uso di analgesici per il mal di testa nel corso dello studio, che erano più bassi dopo la terapia, indicando che i risultati superiori non erano dovuti all’influenza di efficaci cointerventi.

La fitoterapia cinese è un metodo di cura radicato in un’antica cultura cinese che esiste da almeno due millenni. Sebbene gli esatti meccanismi neurofisiologici sottostanti restino poco chiari, i risultati suggeriscono che la terapia a base di erbe fornisce effetti neuromodulanti.

La Medicina Tradizionale Cinese (MTC) è un sistema di guarigione che ha avuto origine migliaia di anni fa. Si è evoluto in un sistema di medicina ben sviluppato e coerente che utilizza diverse modalità per trattare e prevenire le malattie. La filosofia alla base della MTC ruota attorno all’equilibrio tra lo Yin e lo Yang. L’energia Yang tende a fluire.

Nella MTC, una causa interna comune di mal di testa è:

(1) lo yang del fegato che sale alla testa, a causa della carenza a lungo termine dello yin epatico;

(2) fuoco di fegato, una condizione di calore estremo, fuoco di fegato che va in una direzione verso l’alto nel corpo che porta all’eccesso nella parte superiore del corpo;

(3) stasi del Qi e stasi del sangue. I meridiani Yang si intersecano nella testa. Gli incentivi di cui sopra portano a un blocco dei meridiani Yang e causano mal di testa. Quando la stasi del qi e la stasi del sangue iniziano a insinuarsi, il mal di testa peggiora.

Le erbe cinesi applicate portano il fegato yang a fluire verso il basso, a regolare il qi e a disperdere la stasi del sangue. La terapia a base di erbe lavora per eliminare i blocchi dei meridiani Yang, armonizzare gli organi e ristabilire un equilibrio tra Yin e Yang.

L’attuale studio ha fornito prove che la terapia a base di erbe cinesi può essere clinicamente utile per il trattamento della cefalea cronica di tipo tensivo.

English Abstract

Full English Version PDF

Potrebbe interessarti:

  1. La tecnica di agopuntura polso-caviglia (WAA) per la dismenorrea primaria (PD) in giovani donne.
  2. L’influenza di un eccessivo uso di gomma da masticare sulla frequenza della cefalea e della sua gravità tra gli adolescenti.
  3. Il bruxismo notturno: conoscenza attuale e gestione contemporanea.
  4. Ultimi articoli

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here