Alterazioni posturali nei pazienti con sindrome da impingement subacromiale (SAIS)

262

BACKGROUND

La Sindrome da impingement subacromiale (SAIS) è una delle cause più comuni di dolore alla spalla che colpisce i lavoratori manuali, sedentari e gli atleti. Gli individui con SAIS presentano un dolore insidioso durante i movimenti sopra la testa e l’innalzamento del braccio all’interno dell’arco doloroso (70°-120° di abduzione), portando a considerevole incapacità funzionale. L’eziologia di fondo della SAIS è multifattoriale con sintomi scatenati da fattori estrinseci ed intrinseci, tra cui l’infiammazione della borsa subacromiale, la degenerazione del complesso tendineo della cuffia dei rotatori, una cuffia dei rotatori debole e una muscolatura scapolare disfunzionale (squilibri muscolari), modelli di attivazione aberranti dei muscoli del cingolo scapolare, e disfunzione posturale della colonna vertebrale e della scapola. La condizione è più comune negli atleti in cui sono frequentemente osservati schemi di attivazione alterati, discinesia scapolare e squilibri muscolari che coinvolgono i muscoli posturali chiave (trapezio superiore e inferiore e dentato anteriore).

La disfunzione posturale della parte superiore del tronco (cioè l’alterazione dell’allineamento della testa, del collo, delle spalle e della colonna vertebrale toracica) è stata suggerita come uno dei fattori chiave sottostanti in associazione alla SAIS. Gli autori precedenti hanno suggerito che una postura aberrante della parte superiore del corpo (cioè un aumento della cifosi toracica insieme ad una postura della spalla in avanti) determina il restringimento dello spazio subacromiale e sollecita l’infiammazione dei tendini, la degenerazione dei tendini e la disfunzione del movimento degli arti superiori a causa della compressione meccanica. Quindi, la valutazione della postura della parte superiore del corpo ha ricevuto notevole attenzione al fine di facilitare lo sviluppo di strategie di gestione avanzate per la SAIS. Le alterazioni posturali possono verificarsi indipendentemente all’interno della colonna dorsale, della spalla e della scapola, del torace e del collo. Le alterazioni posturali comuni all’interno del piano sagittale comprendono l’aumento della postura della testa in avanti (FHP), la postura della spalla in avanti (FSP) e la cifosi della colonna vertebrale toracica. La Figura 1 fornisce una presentazione schematica di potenziali percorsi attraverso i quali una postura aberrante può contribuire progressivamente allo sviluppo di una SAIS. Questi allineamenti aberranti sono suggeriti per influenzare in modo particolare la cinematica scapolare e produrre aggiustamenti posturali disfunzionali con effetti dannosi sulla pressione e sulle dimensioni dello spazio subacromiale.

La maggior parte dei ricercatori ha utilizzato metodi comuni, accessibili nella pratica clinica, per una valutazione quantitativa rapida ma affidabile della postura statica della parte superiore del corpo nei pazienti con SAIS. I risultati sono stati comunque contrastanti. Utilizzando i punti di riferimento ossei come indicatori affidabili e tenendo conto dell’aspetto fisico della testa, del collo e delle spalle come caratteristica principale della postura umana, diversi ricercatori hanno identificato differenze posturali tra i pazienti con spalle asintomatiche e sintomatiche. Nonostante queste segnalazioni di differenze nella postura della parte superiore del corpo tra soggetti asintomatici e sintomatici, non è possibile determinare se queste posture alterate abbiano una relazione eziologica con la SAIS o si presentino come conseguenze della patologia sottostante. Lewis et al, hanno valutato le variabili posturali tra cui FHP, FSP e protrazione scapolare in 60 soggetti asintomatici e 60 soggetti con SAIS e hanno evidenziato il ruolo limitato di questi fattori nel processo decisionale clinico. Ratcliffe et al, condussero una revisione sistematica e riportarono prove insufficienti per supportare il ruolo della postura aberrante nella patogenesi della SAIS potenzialmente a causa della natura complessa e multifattoriale della SAIS e della mancanza di coerenza tra le metodologie di studio.

Considerando questi rapporti contraddittori, sono necessarie ulteriori ricerche per l’identificazione di adattamenti posturali aberranti nei pazienti con SAIS al fine di facilitare l’attuazione di interventi mirati alla valutazione. Quindi, lo scopo di questo studio è stato quello di confrontare diverse variabili posturali tra i pazienti con SAIS e in controlli sani asintomatici.

Metodi

Un totale di 75 partecipanti di cui 39 pazienti (20 femmine, 19 maschi) e 36 controlli sani (15 femmine, 21 maschi) hanno partecipato allo studio. Lo studio ha valutato diverse variabili posturali tra cui la postura della testa in avanti (FHP), la postura della spalla in avanti (FSP), l’indice di cifosi toracica (TKI), l’indice scapolare (SI), la protrazione scapolare normalizzata (NSP) e il test dello scivolamento scapolare laterale (LSST). Le variabili sono state confrontate tra pazienti e gruppi di controllo in base al sesso.

Risultati

Differenze significative sono state osservate nei pazienti di sesso femminile rispetto ai controlli asintomatici per l’FHP (49,38 + 9,6 ° vs 55,5 ° + 8,38, p = 0,03), FSP (45,58 + 10,1 ° vs 53,68 + 7,08, p = 0,02) e LSST in terza posizione (10.2 + 2.1 cm contro 11.5 + 0.7 cm, p = 0.01). I pazienti di sesso maschile hanno mostrato una differenza significativa solo nella FSP rispetto ai controlli (61,9 + 9,4 ° vs 49,78 + 9,28, p <0,001).

Conclusioni

Mentre i dati inadeguati sulla relazione tra postura disfunzionale e SAIS hanno portato a vaste variazioni nelle attuali strategie di riabilitazione, i risultati del presente studio hanno rivelato diversi modelli di aberrazioni posturali in pazienti di sesso femminile e maschile con una SAIS. Ciò chiarisce la necessità di sviluppare approcci individualizzati o specifici “sesso dipendenti” per valutare la postura negli uomini e nelle donne con programmi riabilitativi basati sui risultati della valutazione.

English Abstract

Full English Version PDF

Potrebbe interessarti:

  1. La sindrome da Impingement interno della spalla.
  2. Rapporto tra variazione morfologica acromiale e impingement sottoacromiale: un’analisi tridimensionale.
  3. Sindrome del conflitto subacromiale.
  4. Ultimi Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here